Kaleidos di Alfredo Zengiaro: un sistema di arredo che propone elementi dinamici e non statici, componibili e articolati. Un nuovo modo di concepire i due spazi, cucina e living, finalmente in un unico ambiente fluido che crea un modello su misura per un nuovo concetto di architettura d’interni.

L’essenza del progetto è rappresentata dall’alternanza tra pieni e vuoti e dall’apertura dei volumi verso lo spazio architettonico, ideale per arredare con leggerezza e modernità l’area cucina/giorno: così la cucina diventa living, il living diventa cucina e insieme rappresentano il cuore della casa.
Prima era solo un’idea, oggi è una possibilità concreta tradotta in semplici strutture portanti in alluminio, con speciali attacchi a parete e/o a soffitto, che permettono di progettare una costruzione veramente eclettica.

Le strutture Kaleidos utilizzano mensole a vassoio abbinate ai tradizionali elementi contenitivi – basi, pensili e colonne – sia nella classica configurazione pavimento/parete che nell’innovativa struttura libera pavimento/soffitto interparete bifacciale.

Obiettivo di Kaleidos non è, quindi, progettare semplicemente un sistema d’arredo, ma è uno strumento per rappresentare la propria personale visione dello spazio casa, che coincide con quella di chi che non accetta compromessi in fatto di estetica e funzionalità, attraverso nuovi parametri di riferimento e d’ispirazione.

IL VETRO. Caratterizzato dalla sua inalterabilità chimica, dalla sua versatilità e resistenza, il vetro è un elemento davvero prezioso per l’arredo. Riciclabile al 100% e all’infinito ha grande valore anche in un’ottica di sostenibilità. Kaleidos rende protagonista questo materiale nella nuova anta realizzata con telaio in alluminio: i pannelli in vetro retro-verniciato di spessore mm 4 non solo hanno un grande impatto sull’estetica del modello, ma anche una notevole incidenza sulla resistenza dell’arredo a vapore, acqua e calore.
L’ALLUMINIO. Leggero, resistente, antiossidante e sostenibile: queste sono le caratteristiche principali dell’alluminio che, con Kaleidos, torna a essere un elemento essenziale: la struttura della libreria, i telai delle ante in vetro e il sistema di apertura a gola, sono realizzati con questa finitura. La scelta è stata dettata non solo dalla ricerca di continuità estetica tra i vari componenti, ma anche dalla necessità di avere come supporto un materiale che ha la capacità di assicurare maggior leggerezza, ma anche maggior stabilità e durata.
IL LAMINATO. Come i pannelli in vetro, anche l’anta in laminato integrale stratificato ha spessore 4 mm: tecnicamente l’elemento è perfetto per resistere all’usura ed è altamente ergonomico. Essendo molto leggera, l’anta si mobilizza con grande facilità e sopporta benissimo utilizzi intesivi e prolungati nel tempo. La gamma di proposte si compone di nuove finiture legno, nuovi colori e texture che consentono abbinamenti audaci ma comunque raffinati con gli altri materiali che caratterizzano il sistema.